Atelier for children

We worked with children since 1998 in our region in the north of Italy: Emilia Romagna. We are specialized in media education, art education, we work with museums and cultural institutions, schools and extra-schools. You can read more: www.zaffiria.it

Giocare in biblioteca, nel museo, a scuola

Laboratori per bambini a cura di Zaffiria

Per fare un libro ci vuole un albero

Giocare con il frottage

La pelle del mondo è stata indagata da artisti e scienziati. Marx Ernst, pittore surrealista, l’ha riportato in auge con il suo albo Histoire naturelle (1926).
Il frottage genera sorpresa: si rivela una texture con la quale posso giocare e pensare. Per arrivare poi a raccontare storie in forma di libro, per far nascere nuovi personaggi, per lasciare che le idee si possano affacciare alla mente ispirate da un segno o uno strappo.
Il laboratorio sul frottage ha per tema la natura: alberi, foglie, cortecce, insetti, prati. Da suggestioni più libere a quelle più scientifiche e guidate, per raccontare storie che scelgono la natura come protagonista.

Per fare un albero ci vuole un cubo

Giocare con la xilografia

La xilografia è una tecnica antica di stampa che usa l’incisione del legno. In questo laboratorio i bambini usano materiale destrutturato: cubi di legno incisi nelle sei facce che vengono combinati in modo libero e astratto per creare segni, suggerire metafore, indagare linee.
Con rullo e colore si procede poi alla stampa. I bambini lavorano in monocromia e solo in un secondo momento sperimentano colori diversi contemporaneamente. Le composizioni astratte e stampate sono la base per le successive illustrazioni e rielaborazioni delle immagini.

Per fare un cubo ci vuole un pirata

Giocare con la trasparenza

In questo laboratorio i bambini sperimentano la poeticità dei materiali trasparenti. Plastiche di recupero e materiali trasparenti permettono di lavorare sulla tridimensionalità, di interagire con il paesaggio, di giocare con il ritratto, di inventare storie con le ombre.
Materiali umili e poco appariscenti diventano oggetto di installazione, protagonisti di storie e dell’interattività dei bambini.

Per fare un pirata ci vuole la china

Dal segno al disegno

Il bambino esplora il mondo dei segni e degli oggetti, per scoprire quale traccia e impronta lascino sul foglio. Chine e colori neri ci permettono di creare un primo catalogo di segni che diventeranno poi la base dei futuri disegni.
Nella seconda parte del laboratorio, ai bambini verrà proposto anche un materiale d’autore: si tratta di Okkio Pin, disegnato da Alessandro Sanna, con segni stampati in rilievo che ispirano nuovi personaggi a partire dalla storia di Pinocchio.

Per fare la china ci vuole un’ombra

Se me lo dici, non lo scopro

Come scriveva il fotografo Luigi Ghirri, guardare (e fotografare) è una questione di inquadratura, è una decisione estetica e semantica che include e esclude.
Durante il laboratorio, i bambini esplorano la realtà con dei visori che permettono diverse inquadrature, fanno attenzione ai dettagli e alle combinazioni di colori e forme che l’ambiente mette a loro disposizione.
Le foto digitali che scaturiscono da questa prima osservazione vengono rielaborate attraverso proiezioni luminose e interventi di illustrazione collettiva.

Download il programma completo in pdf.

INFO:

Costo dei singoli laboratori € 300 + iva al 4%

Le tecniche proposte in questi laboratori nascono dalle sperimentazioni realizzate sotto la guida del Metodo Bruno Munari® e aiutano i bambini a sviluppare un pensiero progettuale creativo che parte da materiali, strumenti e tecniche, si organizza dall’esplorazione alla progettazione, dal caso alla regola e vede nel limite la possibilità di cercare soluzioni creative.

Zaffiria è un Centro di servizio e consulenza per le istituzioni scolastiche autonome dell’Emilia Romagna riconosciuto per l’anno scolastico 2015/2016 con determinazione n. 7012 del 08.06.2015 della Responsabile del Servizio Istruzione della Regione Emilia-Romagna, di cui alla DGR n. 262/2010 come modificata dalla DGR n.2185/2010, che ha sede a Bellaria Igea marina (RN).
Gestisce la ludoteca Via Luzzatti 15, propone progetti di media education, educazione al patrimonio e all’arte nelle scuole, nei musei, nelle biblioteche, realizza progetti di comunicazione e partecipazione di bambini e famiglie, realizza mostre e installazioni. Nel 2013 è nata la linea di giocattoli di design Italiantoy protagonisti di questi atelier.

 

www.zaffiria.it
https://www.facebook.com/centro.zaffiria
twitter: @CentroZaffiria

Via Luzzatti 15 | 47814 Bellaria Igea marina
telefono (+39) 0541 341642 | (+39) 320 9242927